Stava utilizzando il suo inalatore per l’asma quando ha inavvertitamente ingoiato un orecchino. Protagonista di questo brutto episodio, una 41 enne australiana. La donna si stava preparando per una festa, quando ha avuto uno dei suoi attacchi di asma, così ha preso il suo inalatore dalla borsa e lo ha portato alla bocca per inspirare. A quel punto, ha raccontato di aver sentito uno strano rumore simile a quello di un sonaglino, ma era convinta si trattasse di qualche parte dell’inalatore scollegata all’interno.

E invece no. Subito dopo aver ispirato ha sentito un graffio doloroso alla gola ed ha cominciato a tossire sangue, cominciando ad avere il fiatone.

La corsa in ospedale con l’ambulanza ha scongiurato il peggio. La radiogradia al torace ha evidenziato che nel bronco della donna vi era una “massa simile ad un orecchino”. Con la TAC si è avuta la conferma.

E’ stato necessario un intervento per rimuovere il corpo estraneo , il dottor Blake che ha operato la 41enne, ha dichiarato che se non avesse chiamato subito i soccorsi e l’orecchino fosse rimasto ancora lì per qualche ora, non sarebbe stato possibile rimuoverlo.