Pochi giorni dopo l’omicidio in strada di un soldato inglese da parte di estremisti islamici, un altro militare viene aggredito in una capitale europea. Nel tardo pomeriggio di oggi a Parigi un soldato di pattuglia nel quartiere della Défense, nella periferia nord-ovest, è stato accoltellato alla gola da un uomo che è immediatamente fuggito.

I media francesi riportano che l’aggressore sarebbe di aspetto nordafricano e avrebbe un’età stimata intorno ai 30 anni. Portava una barba lunga e indossava la tunica tradizionale dei musulmani. Avrebbe attaccato il militare con un taglierino.

Il soldato è stato immediatamente medicato; ha perso molto sangue ma non risulta in pericolo di vita.

Le forze militari di stanza nella capitale francese (foto by InfoPhoto) sono impiegate in servizi di pattugliamento in supporto alla polizia. Il livello di allerta antiterrorismo è attualmente sul rosso, un livello inferiore al massimo.

Il commento del presidente francese François Hollande è molto abbottonato: “Non c’è alcun legame con l’omicidio del soldato britannico ucciso a Londra, ma non possiamo escludere alcuna ipotesi. Non conosciamo le circostanze precise dell’attacco, né l’identità dell’assalitore”.