Come ben saprà chi viaggia in aereo, le somme di denaro di una certa entità devono essere dichiarate in aeroporto.  Evidentemente, però, alcuni viaggiatori hanno interesse a far passare il denaro senza dichiararlo e allora escogitano i trucchi più impensabili per far sì che le banconote non vengano intercettate ai controlli.

La Guardia di Finanza presente all’aeroporto di Torino, ad esempio, avrebbe individuato almeno ottanta persone che avrebbero cercato di nascondere i soldi in modo tale da eludere i controlli e dover giustificare le somme. I nascondigli principalmente utilizzati per far passare il denaro? Le fodere all’interno dei trolley, i flaconi dello shampoo oppure la parte interna delle cinture.

Essere riusciti a fermare questi ottanta individui avrebbe permesso così di recuperare oltre novecentomila euro in contanti non dichiarati. La maggior parte delle persone a cui è stato contestato tale infrazione al momento dell’arrivo in Italia proverrebbe dal continente asiatico mentre tra le persone in partenza, la principale destinazione sarebbe stata la Turchia.

La maggior parte di essi sarebbe stata smascherata grazie all’aiuto di Zeby, un cane dal fiuto davvero infallibile, che presta servizio presso lo scalo aeroportuale di Torino.