Sorprendono i ladri in casa e i rapinatori reagiscono aggredendo le loro vittime a colpi di bastone. Il fatto di cronaca nera è avvenuto in via Lunga 4 a Renazzo – è la frazione più popolosa del comune di Cento – nel Ferrarese. Qui abitano Cloe Govoni un’anziana signora di 84 anni e la nuora Maria Humeiuc, una romena che invece di anni ne ha 53. L’anziana ha subito un forte trauma cranico ed è stata portata portata all’ospedale di Cona, mentre la nuora, intubata, è stata trasferita con l’elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna. Per tutte e due la prognosi è riservata – e a quanto sembra entrambe sarebbero in gravissime condizioni.

Secondo le prime indicazioni il bottino raccolto dai rapinatori – fuggiti a bordo di un’auto – che hanno massacrato le due donne sarebbe di appena 300 euro. Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Cento. Sono stati proprio i militari dell’Arma a soccorrere le due donne, a seguito di una segnalazione che riferiva di un’intrusione in casa. Questo episodio non farà che rinfocolare il dibattito sui limiti della legittima difesa – e probabilmente sarebbe necessario pensare a qualche modifica legislativa su questo tema.

LEGGI ANCHE
Vigilante sparò ai ladri: condannato per tentato omicidio
Pensionato che ha ucciso ladro: scontro da Barbara d’Urso
Aggressione a Torino: uomo ucciso da fucilata alla schiena