Colpo di scena a Roma dove è stato sospeso il concorso per aspiranti infermieri. In 1750 si erano recati in un noto hotel della Capitale per sottoporsi alla prova scritta del concorso bandito dal Policlinico e, invece, due ore prima dall’inizio del test, sono stati avvisati che non si sarebbe fatto più nulla. Il concorso – che prevede 40 posti da collaboratore professionale sanitario-infermiere all’Umberto I – è stato annullato a seguito della decisione del Consiglio di Stato con sentenza pubblicata proprio oggi, poche ore prima dall’inizio della prima prova.

Il concorso offre 40 posti di lavoro

I partecipanti – che sono stati avvisati alle 13.30 per un esame che sarebbe dovuto cominciare alle 16 – si sono riversati sulla via Aurelia e poi, in segno di protesta, al Policlinico. Molti di loro, infatti, hanno affrontato spese di viaggio, provenendo da ogni parte d’Italia, altri hanno pagato stanze d’albergo e rinunciato a giornate di lavoro. Gli aspiranti infermieri, poi, hanno creato disagi alla circolazione e bloccato il traffico. Infine è stato contestato Ignazio La Russa che ha avuto un battibecco con gli aspiranti infermieri.

Il concorso si terrà non prima del 27 luglio

Il prossimo 27 luglio si terrà la discussione collegiale in Camera di Consiglio. Quindi l’esame non potrà essere programmato prima di quella data: gli aspiranti infermieri dovranno affrontare un nuovo viaggio nel mese di agosto o tutto sarà rimandato a settembre?