Gravissimo incidente per un pullman di studenti Erasmus sulla strada del ritorno da un festival di fuochi d’artificio, gita organizzata dall’European Students Network a Valencia per la festa tradizionale delle Fallas. L’incidente è avvenuto nei pressi di Tarragona, in Spagna, su una delle principali autostrade nel Nord Est della Catalogna. Secondo le prime ricostruzioni e le notizie trapelate dai media spagnoli, il bus si sarebbe scontrato con un camion proprio su una delle principali autostrade della Catalogna, che collega la Spagna alla Francia. Il bilancio attuale è di 13 morti e 43 feriti, alcuni dei quali gravi ma non in pericolo di vita.

Non si conosce la nazionalità delle vittime, anche se si sa che sono tutte ragazze e tutte straniere. Il pullman ospitava infatti ragazzi di ben 16 nazionalità diverse. Secondo i media locali ci potrebbe essere anche un passeggero italiano tra gli studenti presenti al momento dell’incidente. Stando alle parole condivise da El Mundo, pare che le autorità iberiche siano già in contatto con i consolati a Barcellona di “Ungheria, Germania, Svezia, Norvegia, Svizzera, Repubblica Ceca, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Italia, Perù, Bulgaria, Polonia, Irlanda, Palestina, Giappone e Ucraina” per avvertire le famiglie e dare informazioni dettagliate sull’incidente anche se al momento sembra non essere particolarmente chiara la dinamica.

L’autista del pullman è sopravvissuto ed è stato portato al commissariato. Si tratta di un uomo di 47 anni, 17 anni di servizio, ed è risultato negativo al controllo per droga e alcol. Secondo quanto dichiarato dal ministro degli Interni del governo catalano Jordi Janè, riportato da El Pais, potrebbe essere stato un errore dell’autista la causa del grave incidente: ”Saranno le indagini a stabilire le responsabilità, ma è probabile che si tratti di un errore umano”.