Grazie alla vittoria contro gli Azzurri arriva un nuovo record

Spagna senza limiti, dopo la conquista del titolo continentale nel 2008, quello mondiale nel 2010 ora è arrivato il bis continentale, questo vale a dire record assoluto.
Dopo aver letteralmente schiacciato la nazionale guidata da Cesare Prandelli in casa Spagna si contano i record inanellati, in tutto l’europeo la squadra di Xavi e Iniesta ha subito un solo gol, quello di Totò Di Natale nella partita d’esordio, grazie alla vittoria finale è la prima nazionale a vincere per due volte consecutive il torneo e la prima a conquistare europeo, mondiale ed ancora europeo.
Record anche per l’allenatore Vicente Del Bosque, primo allenatore ad aver conquistato il titolo di campione d’europa e del mondo sia con un club sia con la nazionale.
La gara è stata a senso unico sin dall’inizio, gli spagnoli hanno dominato in lungo e in largo e gli italiani non si sono mai resi pericolosi, il gol del vantaggio delle furie rosse è giunto dopo soli 14 minuti con un colpo di testa di Silva, allo scadere del primo tempo è arrivato il raddoppio di Alba perfettamente scattato sul filo del fuorigioco.
Dopo soli 15 minuti della ripresa si infortunia il neo entrato Motta e l’Italia resta in dieci, nel finale gli spagnoli dilagano con il tre a zero di Torres al 39esimo e il quattro a zero di Mata al 43esimo.