E’ stato scarcerato, ma resta indagato per omicidio, Angelo Cerioli, cinquantenne commerciante di Caravaggio (Bergamo) che nella nottata di domenica 25 novembre ha sparato ad un ladro sorpreso nel suo negozio, provocandone la morte. Le indagini sono seguite dal pubblico ministero Gianluigi Dettori.

I ladri erano in due; uno è riuscito a fuggire portandosi dietro tre motoseghe (il negozio vende prodotti agricoli e giardinaggio); l’altro, un rumeno di 43 anni residente a Milano, è quello raggiunto dai proiettili. Anch’egli aveva con sè tre motoseghe. Aveva dei precedenti penali per furto.

Secondo le prime ricostruzioni, Cerioli ha sentito dei rumori provenire dal negozio, che si trova sotto la sua abitazione. Ha impugnato la pistola, regolarmente denunciata, e ha fatto fuoco.

Cerioli è stato vittima di parecchi reati negli anni. Più volte furti, e anche una rapina.

Il pm disporrà per l’autopsia e probabilmente anche per una perizia balistica ai Ris.

LINK UTILI:

Sorprende ladri e spara a un romeno. Indagato per omicidio

Torino: spari in strada, ucciso un uomo

Milano: sparatoria in strada, un morto

Cronaca Milano oggi: carabiniere spara a uomo armato che si arrende grazie al negoziatore

photo credit: Dom Dada via photopin cc