Storie quotidiane di crimine e violenza. Nella serata del 6 novembre, in un quartiere della periferia est di Detroit, è divampata una sparatoria in una bottega di barbiere. Ferite dieci persone dai proiettili. I morti sono attualmente tre.

Il negozio è noto per essere anche luogo dove si pratica gioco d’azzardo illegale. La polizia sottolinea di non aver ancora chiarito le cause che hanno dato origine allo scontro a fuoco, ma ritiene che si tratti di un motivo legato a debiti di gioco. Secondo alcuni testimoni, due uomini avrebbero fatto irruzione nel negozio armati di fucili d’assalto e avrebbero cominciato a sparare su tutte le persone che vi si trovavano.

Detroit è da sempre una delle città più violente degli Stati Uniti. Secondo le statistiche federali, nel 2012 è risultata la città col più alto tasso di criminalità violenta nella nazione, tra quelle con popolazione superiore a 200mila abitanti.