Un uomo armato – non ancora identificato – avrebbe sparato contro la folla nel centro della città belga di Gand per poi essere ucciso dalla polizia. Secondo il sito di “Le Soir”, la sparatoria sarebbe avvenuta intorno alle 18 locali in Vlaanderenstraat, zona che è stata immediatamente chiusa al traffico per consentire alle forze dell’ordine di intervenire in tutta tranquillità e di mettere in salvo i passanti presi di mira. L’allarme, infatti, dopo pochi minuti, è rientrato e la situazione è tornata (quasi) alla normalità.

Belgio, non è terrorismo

Stando alle prime informazioni, non si tratterebbe di un attentato terroristico: l’Isis, al momento, non ha rivendicato l’attacco in Belgio. Si tratterebbe, invece, della follia di un uomo che, armato, avrebbe minacciato i presenti e si sarebbe rifiutato di consegnare la sua pistola alla polizia, intervenuta sul posto. Proprio per questo motivo, per evitare il peggio, gli agenti si sono trovati costretti a sparare uccidendolo.

La polizia, infatti, lo avrebbe colpito alle gambe e all’addome, causandone l’immediato decesso.