Folle aggressione alla periferia di Perugia: una tranquilla domenica si trasforma in un incubo per il gesto disperato di un ex fidanzato. Riccardo Bazzurri, 31 anni, carrozziere di Ponte Felcino, ha sparato alla ex compagna, Ilaria Abbate, a una sua amica e al figlioletto di due anni per poi esplodersi un colpo alla testa. Sono tutti ricoverati in gravissime condizione tranne l’amica della donna.

L’aggressione è avvenuta domenica mattina a Ponte Valleceppi vicino al capoluogo umbro. Motivi passionali all’origine del gesto dell’uomo che non accettava la separazione dalla donna, con cui si era lasciato da quasi un anno. Ieri l’ennesima discussione e Ilaria si è infilata in auto parcheggiata in una stradina laterale, vicino alla casa della sua amica. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’uomo ha perso la testa e ha sparato ai bersagli: Ilaria ha cercato di proteggere Cristian ma i proiettili hanno raggiunto entrambi alla testa. Un altro colpo esploso verso l’amica le ha fracassato la mascella. L’ultimo per sè stesso, col tentativo di suicidio finito male.

Il carrozziere di Ponte Felcino, incensurato, deteneva una Beretta calibro 9 regolarmente denunciata e autorizzata grazie al porto d’armi per uso sportivo. L’uomo è piantonato in ospedale in stato di arresto con l’accusa di tentato omicidio plurimo. Il bimbo è stato trasferito in elicottero all’ospedale Meier di Firenze.

LEGGI ANCHE

Papa Francesco Facebook: hackerata la pagina fan, ora inneggia all’Islam

Italiano rapito in Libia: tecnico irreperibile, si teme sequestro

Incidente auto Roma: muoiono 4 giovani

Papa Francesco in Molise: “Non poter lavorare toglie la dignità”