A quasi un anno dalla strage di Newtown, nel Connecticut, l’ennesima sparatoria ha sconvolto una scuola negli Stati Uniti. Questa volta è accaduto in Colorado. Nella cittadina di Centennial un ragazzo armato ha fatto irruzione nella Arapahoe High School, un liceo.

Era l’ora di pranzo del 13 dicembre, tarda serata in Italia. Costui ha subito aperto il fuoco verso i compagni, ferendo due ragazzi. Uno di essi è in gravissime condizioni. Successivamente l’aggressore ha puntato l’arma verso se stesso e si è suicidato. Secondo le prime informazioni, sembra che il potenziale omicida avesse come obiettivo uno degli insegnanti. La polizia è intervenuta in breve tempo, circondando la scuola e procedendo all’evacuazione. Tutti gli studenti sono stati fatti uscire tenendo le mani alzate, come si vede nel filmato qui sotto.

A poca distanza dalla scuola di Centennial, 12 chilometri, si trova la Columbine High School, dove il 20 aprile 1999 due studenti spararono per 50 minuti nella scuola, uccidendo 13 persone e ferendone 24, prima di suicidarsi. Inoltre è ancora fresco il ricordo del massacro avvenuto il 14 dicembre 2012 a Newtown, quando il giovane Adam Lanza, dopo avere ucciso la madre, fece una strage nella scuola elementare Sandy Hook, uccidendo 20 bambini e 6 adulti prima di suicidarsi.