Un autista di scuolabus è morto ed un bambino di sei anni è stato sequestrato. E’ accaduto negli Stati Uniti, in Alabama, a Midland City (circa 450 Km a nord-est di New Orleans e 800 a nord-ovest di Miami), intorno alle 21.30 di ieri (ora italiana).

Un uomo di 65 anni, Jimmy Lee Dykes (nome riportato dal quotidiano locale Dothan Eagle), che oggi avrebbe dovuto subire un processo per minaccia a mano armata, ha fermato l’autobus e, armato di pistola, ha intimato ai bambini di scendere. Ha quindi afferrato un bambino e poi ha sparato quattro colpi all’autista, uccidendolo. Questa ricostruzione è stata fornita ad una Tv locale da un prete, Michael Senn, che ha parlato con una bambina presente sull’autobus.

Successivamente Dykes si è rifugiato con il piccolo ostaggio in un riparo anti-uragano costruito dietro la propria casa.

La polizia ha circondato il luogo. Attualmente l’Fbi sta ancora trattando con il sequestratore. Secondo quanto riportato dai media locali, il bambino preso in ostaggio è vivo e sta bene.

AGGIORNAMENTO 31/1: La situazione è ancora in stallo. Il sequestratore non ha rilasciato l’ostaggio e nemmeno la polizia è riuscita ad intervenire. Gli agenti hanno potuto solamente far arrivare al bambino un medicinale di cui lui ha bisogno ogni giorno e delle matite colorate.

MONDO INSANGUINATO

Brasile incendio: strage in discoteca, 231 morti

Egitto nuovi scontri: strage allo stadio, 30 vittime e centinaia di feriti a Port Said

Venezuela: strage nel carcere dopo la rivolta. 55 morti e 120 feriti

Strage New Mexico: altro bagno di sangue, 15enne stermina la famiglia

Strage Aurora 2013: altro massacro dopo Batman, un folle provoca 4 morti

Siria strage: bombardano un panificio, quindici morti

Strage scuola Connecticut: l’omicida ha ucciso la madre prima del massacro