Un assicuratore e un pregiudicato. Uno di 69 anni, l’altro di 49. Sono le vittime di due agguati mortali a colpi di pistola avvenuti ieri sera a Milano e a Torino.

Nel capoluogo piemontese è stato ucciso Antonino Pisano, 49enne originario di Catania ma residente a Rivarolo Canavese, con un passato di legami mafiosi, arresti per rapina e traffico internazionale di droga, una breve latitanza in Spagna. Intorno alle 17.30 di ieri, l’uomo si trovava in zona Barriera, a nord della città, davanti al civico 13 di via Ghedini. Contro di lui sono stati sparati 5 colpi, almeno 4 dei quali andati a segno. Qualche testimone ha visto un uomo fuggire a piedi dopo gli spari. Pisano non è morto sul colpo ma durante l’intervento per salvargli la vita all’ospedale San Giovanni Bosco.

E’ stato invece un proiettile sparato alla testa a uccidere Diego Preda, due ore dopo a Milano. L’uomo, un assicuratore di 69 anni originario di Binasco, era appena uscito dall’ufficio quando all’angolo tra via Mosè Bianchi e via Alberto Mario, zona Fiera. Il colpo è stato fatale e l’uomo è morto sul colpo. Un testimone ha raccontato di avere sentito dei colpi di pistola mentre si trovava in un bar poco distante e, dopo essere uscito, aver visto un uomo che indossava un casco darsi alla fuga verso Piazza Zavattari.

Due vere e propri esecuzioni sulle quali sono al lavoro gli uomini delle squadre mobili delle due città. L’unica certezza al momento sembra essere quella che entrambi siano stati i bersagli prescelti di due omicidi mirati.

photo credit: LINUZ90 via photopin cc