Spedizione punitiva, a Catania, lo scorso 22 marzo all’interno di un parcheggio per auto nel quartiere Villaggio Sant’Agata nel corso del quale – come mostrano in maniera inequivocabile le immagini – sono stati picchiati alcuni soggetti ed è stata danneggiata persino una struttura. Un raid punitivo a tutti gli effetti (ancora ignoto il motivo, ndr) ai danni di uno dei titolari dell’attività commerciale dapprima investito da due soggetti a bordo di un auto, provocandogli traumi e ferite. In un secondo momento è stato picchiato con bastone e spranghe da un gruppo di otto persone giunte al parcheggio con due scooter e una Lancia Y. Gli stessi aggressori, infine, hanno danneggiato alcune autovetture in sosta e i locali adibiti ad ufficio.

Spedizione punitiva, prima hanno investito la vittima

Ad incastrare i tre aggressori , ora ai domiciliari con braccialetto elettronico, accusati di rissa aggravata e lesioni personali, è stato il sistema di video-sorveglianza del parcheggio oltre alle telecamere cittadine. Nel corso di un sopralluogo degli inquirenti sono state rinvenute anche tracce di sangue e sono stati sequestrati una spranga di ferro e un bastone.

Spedizione punitiva, danneggiata anche una struttura

Proseguono, intanto, le indagini della Squadra Mobile di Catania per identificare gli altri soggetti coinvolti nel violento raid punitivo.