Choc in Sardegna, in provincia di Carbonia-Iglesias, dove una donna di 84 anni è stata uccisa dal marito di 81 che l’avrebbe spinta dalle scale e poi l’avrebbe presa a martellate. Un tragico fatto che si è verificato nell’abitazione della coppia: un omicidio scaturito probabilmente da una banale lite al culmine della quale la donna ha fatto appena in tempo a chiamare il fratello per raccontargli quanto accaduto. Subito dopo il marito, dopo averla fatta cadere dalle scale, si sarebbe accanito contro di lei colpendola con una mazzetta da muratore. Un’aggressione violentissima che le è costata la vita: l’84enne non ce l’ha fatta ed è deceduta. Per lei non c’è stato più niente da fare.

La prende a martellate per una banale lite

L’anziano è stato trovato dai carabinieri mentre si aggirava, in evidente stato confusionale, nei pressi della sua abitazione dove, stando agli inquirenti, si sarebbe consumato il tragico fatto. “È stato un fulmine a ciel sereno” è stata la dichiarazione, a caldo, del primo cittadino che parla di una coppia tranquilla. Mai nessuno avrebbe mai potuto pensare ad una fine simile, ad un tragico fatto di questa portata.

L’81enne – che ha preso a martellate la donna – aveva lavorato in miniera mentre lei continuava a fare la sarta.