Ha indignato la rete con un messaggio considerato razzista e ora, a distanza di qualche giorno dalle proteste sui social network, giungono le scuse ufficiali. È quanto accade in Cina, sebbene la notizia abbia avuto rilevanza in tutto il mondo, dove la società Qiaobi ha rilasciato un comunicato ufficiale per scusarsi dei disagi creati.

Il tutto è accaduto pochi giorni fa, quando la società in questione ha pubblicato un nuovo spot dedicato a un detergente per lavatrice. Nel filmato, un giovane ragazzo di colore viene inserito nell’elettrodomestico da un’avvenente ragazza cinese: un ciclo di lavaggio che permetterà di sbiancarne completamente la pelle, fino a far nascere la passione con la bella casalinga. La campagna pubblicitaria ha sollevato comprensibili proteste in tutto il mondo, sui social network in particolare, dove sono partite diverse petizioni per richiederne l’immediata sospensione. Oggi il comunicato: «A causa del dolore causato ai membri delle comunità di origini africane, relative alla circolazione dello spot pubblicitario e dell’intensa drammatizzazione da parte dell’opinione pubblica, esprimiamo le nostre sincere scuse». Il filmato in questione verrà quindi ritirato dai media asiatici.

Fonte: UPI