La novità è del Parlamento danese; vorrebbe avere una connotazione sociale, ma fa invece gridale allo scandalo. Per invogliare la popolazione ad andare a votare il prossimo 25 maggio, giorno in cui ci saranno da decidere i propri rappresentanti al Parlamento Europeo, la Danimarca ha deciso di lanciare uno sport che, di sociale e di progressista, ha ben poco.

Una pubblicità che fa scalpore: in soldoni, il messaggio è che se non vai a votare rischi di morire. Protagonista un giustiziere disinibito e feroce. Oltre a ciò, lo spot è stato creato con chiare immagini di sesso: altro tassello che fa pensare che, forse, non è proprio una pubblicità adatta.