Sempre in bilico tra una delicata femminilità e la più rigorosa mascolinità, arriva la collezione per l’Autunno 2014 firmata Stella McCartney.

La designer inglese, fedele allo stile a cui ci ha preparato stagione dopo stagione, propone infatti una linea che gioca sugli opposti e sui contrasti, dicendo però addio questa volta a quelle tonalità calde e polverose che avevano dominato lo scorso anno.

La palette cromatica proposta si apre infatti a ventaglio su precise tonalità, in cui a far da padrone sono il bianco e il nero su tutte. Non manca poi qualche accenno di blu, eventualmente declinato anche nella versione jeans.

In bilico poi tra l’esaltazione della silhouette, con mini dress decisi e femminili, e la ricerca di una femminilità mai banale, con forme oversize e linee destrutturate, Stella McCartney si diverte a fuggire dai soliti cliché, proponendo uno stile unico nel suo genere, che vive di tensioni e moderna eleganza.
Pattern e texture esagerate, che vedono dominare la stampa polka dot, ma anche dettagli di carattere, come frange e sensuali giochi di trasparenze, vanno infatti ad arricchire capi già importanti, per proporzioni e asimmetrie.

L’Autunno 2014 è anche poi la stagione in cui Stella McCartney torna a collaborare con il connazionale Gary Hume, artista contemporaneo con base tra Londra e New York. Sue sono infatti le stampe che si rincorrono capo dopo capo, a mo’ di fil rouge dal tocco artistico dell’intera collezione.

Tutto questo, come sempre, nel pieno rispetto dell’ambiente, con l’utilizzo di materiali sì pregiati ma sostenibili, e con accessori che si propongono come perfetto corollario dell’intera linea.
Se Falabella e Beckett bag scoprono infatti nuove forme e dimensioni, le derby sono invece le scarpe perfette per esaltare l’attitudine maschile della femminilità secondo Stella McCartney.