Nuovo scontro e nuove tensioni tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. Non è una novità. Questa volta a tenere banco in maniera particolare sono le discussioni sul Piano Trasparenza della Rai, che sta agitando le acque della politica nazionale.

A far partire la nuova polemica è stato il presidente 5 Stelle della Commissione di Vigilanza Rai. Roberto Fico ha dichiarato: “Quasi tutte le nostre proposte sono state bocciate, tranne il Piano per la trasparenza che oggi obbliga la Rai a pubblicare online gli stipendi. Ma quella targata Renzi resta una riforma orribile perché tiene la Rai legata a doppio filo al potere esecutivo con la nomina dell’ad da parte dello stesso governo”.

Il Movimento 5 Stelle è passato ulteriormente all’attacco, affermando tramite il blog di Beppe Grillo: “Il Pd ha sbagliato? Il Pd paga. Chiediglielo anche tu con un tweet usando l’hashtag #PdPagaTu. Lo sforamento del tetto di 240mila euro è stato possibile grazie a un cavillo, del quale il M5S con emendamento ha chiesto l’eliminazione, ma il Pd ha votato contro. La responsabilità del megaspreco è loro”.

Non ha tardato ad arrivare la risposta a tono da parte del Pd, tramite il parlamentare Michele Anzaldi: “Oggi assistiamo al paradosso che il M5S vorrebbe prendersi i meriti della pubblicazione degli stipendi Rai, prevista dalla riforma del governo Renzi, quando su quella legge hanno votato contro”. La verità “è che in questi anni di presidenza della commissione, il partito di Grillo non è riuscito a portare a casa nulla, a parte la poltrona di Freccero in cda”.

All’interno della polemica sugli stipendi della Rai, che vede come attuale direttore generale Antonio Campo Dall’Orto, si è inserita anche Forza Italia. Maurizio Gasparri critica quelli che definisce “nababbi” e aggiunge: “Dal dg Gubitosi in poi le hanno pensate tutte pur di eludere le norme”. Il presidente dei deputati di Forza Italia Renato Brunetta domanda invece: “Chiediamo da tempo la totale trasparenza in merito agli stipendi. Vogliamo avere ufficiale conferma dalla Rai circa gli stellari compensi dei vari Vespa e Fazio. È vero che si aggiudicano rispettivamente 2 e 5 milioni di euro?”.