“La moda veste la musica e la musica crea nuove mode”.

Queste le parole di Nenella Impiglia, con cui si potrebbe riassumere l’idea che ha mosso la penna della scrittrice per realizzare la sua ultima opera.

Il titolo, d’altra parte, è tutto un programma: Stoffa per la musica.

Ed ecco che l’autrice ripercorre, forse con un pizzico di nostalgia, i mitici sixties.

Perché se oggi moda e design sono più uniti che mai, è con i Beatles che prende il via un movimento tutto nuovo, tutto diverso, fatto di momenti di aggregazione e di imitazione.

Nulla si toglie quindi ad artisti contemporanei come Lady Gaga o Madonna, icone di stile e muse di designers.

Ma si rivive un’epoca che ha fatto la storia, sia in fatto di moda sia in fatto di musica.

Così, con l’avvicinarsi dell’estate e delle classiche letture da ombrellone, questa potrebbe essere un’idea per il libro da mettere in valigia.

Un libro capace di far rivivere il passato, proiettandolo nel presente, svelando quel filo invisibile che da sempre lega questi due mondi solo all’apprenza lontani.