Ancora una volta un episodio di terribile violenza contro i bambini negli Stati Uniti, una vera e propria strage commessa in Florida. Un pregiudicato ha ucciso a colpi di arma da fuoco la figlia e i suoi sei nipotini. Si tratta di bambini di età compresa fra tre mesi e 10 anni. Successivamente ha chiamato la polizia. All’arrivo degli agenti si è suicidato con la stessa arma usata per compiere la strage.

Si chiamava Donald Spirit. Nel 2001 aveva ucciso un altro dei suoi figli, Kyle, di otto anni; allora fu giudicato un incidente di caccia. Ma successivamente venne condannato a tre anni per detenzione illegale di armi da fuoco. La strage è stata compiuta a Bell, una cittadina di circa 35mila abitanti nel nord-ovest dello stato, a circa 200 Km da Orlando. Lo stesso Spirit, nel 2003, in occasione del processo per la morte di Kyle, disse ai giornalisti di avere problemi psicologici. La polizia ha dichiarato di non avere indicazioni sui motivi di questa strage.

Foto: Kay Gaensler via photopin cc