UPDATE ore 23.07: la Polizia ha reso noto di avere fermato due persone. Una delle due sarebbe Ryan, fratello del killer. Quando è stato arrestato indossava una tuta mimetica. Il killer (sparati più di 100 colpi) avrebbe detto ai bambini: “Ora chiudete gli occhi”. Si parla di una esecuzione. La scena che si è presentata  sarebbe raccapricciante. Le forze dell’ordine per rispetto delle vittime non hanno confermato l’età dei bambini che sarebbe tra i 4 e i 10 anni.

UPDATE ore 22.56: corsa al killer su Facebook negli Usa. All’inizio si credeva che il killer fosse Ryan Lanza. E’ stata pubblicata sui media una foto di un omonimo, che ha dovuto scrivere sul suo profilo Fb di non essere lui l’assassino. Per la precisione ha scritto: “Non sono io, lo giuro. Adesso mi trovo su un autobus”.

UPDATE ore 22.44: le ultime notizie iniziano a dare contorni più precisi. Il killer morto è Adam Lanza. Avrebbe 20 anni e oltre ai genitori sembra avere ucciso anche un fratello. Fermato dalla polizia un altro fratello (Ryan). E’ accusato di complicità. Si continua a parlare di 20 bambini morti. Ma qualcuno afferma che sarebbero 22.

NEWS: Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama (foto by InfoPhoto), ha da poco rilasciato una dichiarazione sul massacro odierno nella scuola elementare Sandy Hook di Newtown, Connecticut, in cui un folle ha sparato all’impazzata, uccidendo 26 persone, tra cui 20 bambini. Anche l’omicida è morto. Il bilancio delle vittime è stato confermato pochi minuti fa dalla polizia. Il nome dell’assassino è Adam Lanza. Invece Ryan Lanza, il nome diffuso in precedenza, è il fratello maggiore, ed è vivo. Trovata morta in precedenza la madre, nel proprio appartamento.

Il presidente è apparso visibilmente commosso. Dopo essersi asciugato una lacrima, ha dichiarato: “Abbiamo sopportato troppe tragedie in questi ultimi anni. Ogni volta io reagisco non come un presidente, ma come qualsiasi altro genitore. E questo è specialmente vero oggi. Io so che ogni genitore in America oggi si sente sopraffatto dal dolore quanto lo sono io. La maggior parte delle persone morte oggi è composta da bambini tra 5 e 10 anni. Piccoli, bellissimi bambini che avevano un’intera vita davanti a sè”.

Dopo aver sospirato, Obama ha proseguito: “Il nostro cuore oggi è spezzato per le famiglie di questi bambini e degli adulti che abbiamo perso. Questa sera Michelle e io abbracceremo forte i nostri figli e diremo loro quanto li amiamo, ma ci sono famiglie in Connecticut che non potranno più farlo, e hanno bisogno di tutti noi. Che Dio benedica la memoria delle vittime e aiuti chi ha il cuore spezzato a ritrovarsi”.

Durante il suo intervento, il presidente ha pronunciato le parole: “We have to take meaningful action”. Dobbiamo prendere misure significative. Il riferimento è chiaramente alla delicatissima questione dell’eccessiva facilità con cui negli Stati Uniti è possibile procurarsi armi da fuoco.

LE NEWS SULLA STRAGE

Strage scuola Connecticut: l’assassino aveva 24 anni, madre trovata morta in casa

Strage scuola Connecticut: folle uccide 27 persone, fra cui 18 bambini

Usa: sparatoria all’asilo. 27 vittime, 18 bambini