Sono stati appena svolti a Giffoni i funerali di Francesca Bilotti, la ragazza di 23anni investita negli scorsi giorni da un bus della Sita e morta sul colpo. Il Mattino riporta le parole di strazio dei genitori, che non riescono a darsi pace per quanto accaduto. Ma non solo loro.

Non c’è consolazione possibile per questa tragedia. La nonna non ha saputo mascherare il suo dolore lancinante per la perdita della giovanissima nipote, così come genitori, amici, parenti e il suo fidanzato. In lacrime egli camminava avanti e indietro, mostrandosi smarrito: «L’ho accompagnata io. Abbiamo fatto colazione insieme e dopo l’ho accompagnata all’Università». «E ora sono perso», sussurrava infatti il giovane alla vigilia del funerale.

Per Francesca Bilotti, letali sono state le lesioni interne; la causa del decesso non richiede ulteriori autopsie perché è chiaro in quale tragedia sia incappata: «Investimento con sormontamento da parte delle ruote dell’autobus». Non solo Giffoni, ma tutta l’Italia sta esprimendo sui social parole di sostegno per la famiglia.