Ha 21 anni Candide Renard, figlia del ct del Marocco, che ha denunciato di essere stata stuprata durante le riprese di “Koh-Lanta”, un reality molto simile a “L’Isola dei Famosi”. A riportare la notizia sono i media francesi secondo cui tutto sarebbe accaduto alle isole Figi dove Candide Renard sarebbe stata violentata. Il presunto autore della violenza, la cui identità non è stata resa nota vista la delicatezza del caso (e l’eco mediatica in tutta Europa), ha negato ogni addebito annunciando di voler procedere per le vie legali. Secondo lui, dunque, non ci sarebbe stato alcuno stupro; Candide, però, non ha dubbi, come conferma il padre della presunta vittima.

I concorrenti del reality dello scandalo sono già rientrati in Francia mentre il programma è stato sospeso: prevedeva un montepremi di 100mila euro. Uno show che, tra l’altro, era già stato al centro delle polemiche poiché nel 2013 un concorrente era morto durante le prove richieste dallo show, in Cambogia, a seguito di un arresto cardiaco. In quell’occasione il reality show venne cancellato.

Adesso, dunque, nuovi guai per la produzione con la denuncia di stupro da parte di una delle concorrenti. Se fosse confermato quanto trapelato sui media francesi, si tratterebbe di un fatto gravissimo.