Sarebbero già stati fermati i tre autori del terribile stupro a Catania, avvenuto più precisamente nella campagna di Misterbianco, nella serata tra sabato e domenica.

Si tratta di tre catanesi di 36, 34 e 23 anni, bloccati dai carabinieri con l’accusa di aver violentato una ragazza di 25 anni.

Secondo la prima ricostruzione dell’avvenuto la ragazza avrebbe accettato l’offerta di uno dei tre di essere accompagnata a casa dopo aver trascorso la serata presso la discoteca Vecchia Dogana.

Tuttavia una volta arrivati in aperta campagna, all’altezza di contrada ‘Muscalora’, è scattato lo stupro durato fino alle prime ore di domenica, cui si sono aggiunti altri due uomini che erano risultati già essere all’interno della vettura. La giovane, che aveva partecipato alla serata insieme a una persona conosciuta sui social network, è stata poi abbandonata ai margini della strada.

A soccorrerla un passante che l’ha notata, il quale ha subito chiamato il 112. La vittima è stata caricata su un’ambulanza e scortata dai carabinieri presso l’ospedale Garibaldi di Catania, dove è stata ricoverata in stato di shock.

A seguito delle indagini coordinata dal procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, dall’aggiunto Marisa Scavo e dal sostituto Fabio Regolo, gli uomini dell’Arma hanno sequestrato i cellulari dei tre sospettati: all’interno dovrebbero esserci i video della violenza perpetrata sulla ragazza.