Rivoluzione su Facebook. Tra poco potrebbe arrivare anche il temutissimo tasto “non mi piace” che, dunque, potrebbe diventare realtà. Il social network più popolare al mondo, infatti, sta testando un nuovo bottone “downvote” che consentirà agli utenti di nascondere i commenti inadeguati e dunque anche di segnalarli. I manager di Facebook, però, non vogliono che si parli di “non mi piace”, nonostante la Rete chieda da tempo un tasto “dislike”. Al momento, comunque si tratta di un esperimento che è stato condotto su un piccolo gruppo di utenti americani.

“Stiamo esplorando la nuova funzionalità che consenta alle persone di darci un feedback sui commenti ai post nelle pagine pubbliche” ha dichiarato la società in un comunicato. Altri social network, come Reddit, hanno già l’opzione “parere negativo”. Le persone possono segnalare anche i post come “offensivi”, “fuorvianti” o “fuori tema”.

Annunciati, infine, fino a 10 milioni di dollari di investimenti per le persone che creano o gestiscono comunità che aggregano utenti su un tema significativo. Quindi i “gruppi” di Facebook. Altra novità riguarda il raddoppio della squadra di ingegneri nella sede di Londra dedicata alla sicurezza e all’integrità della piattaforma. Si lavorerà duramente per bloccare gli account fake e per ridurre molestie e truffe su Facebook.