Il protagonista di questa vicenda che ha raccontato per primo il Daily Mail è Oleg Mitnik, ricco imprenditore di origini russe che vive a Newark  - è il presidente della compagnia di shipping TRT International. Questo uomo d’affari si sta separando dalla moglie Ronit e per questo è impegnato da circa due anni in una causa di separazione da venti milioni di dollari.

Il suocero di Oleg si chiama Anatoly Potik, ed anche lui è un imprenditore – meno facoltoso del genero, e ad un certo punto deve aver pensato che si poteva risolvere velocemente superare il problema della separazione eliminando il genero. Per questo ha contattato un sicario e gli ha dato 50.000 dollari di acconto. A questo punto la faccenda si è ingarbugliata perché un collega del killer si è presentato da Oleg Mitnik con una proposta che non si poteva rifiutare: la cancellazione del contratto in cambio di 125.000 dollari. Oleg a questo punto ha dimostrato tutte le sue doti imprenditoriali, perché è riuscito a fermare l’esecuzione pagando un acconto di 50.000 dollari durante un incontro in un ristorante di Brooklyn e poi ha coinvolto l’FBI. I federali hanno hanno prima arrestato i due sicari – Boris Nayfeld e Boris Kotlyarsky – e poi hanno scoperto la connessione con il suocero di Mitnik. Resta da chiarire il ruolo della ex moglie Ronit – per ora lei si è detta all’oscuro di tutto.