Siamo in provincia di Bologna, a Calderara di Reno, dove alcuni passanti hanno avvistato una suora aggirarsi per la città accanto a uomini di 26 e 32 anni. In realtà si trattava di una pornodiva assieme ai suoi videomaker che stavano girando un video, in pieno giorno e in mezzo alla strada. Un’attrice professionista, vestita da suora che, secondo i presenti, si sarebbe spinta oltre urinando su un crocifisso. Una scena che non è passata inosservata e che è stata segnalata ai carabinieri. I militari, intervenuti sul posto, hanno sanzionato tutti e tre, dall’attrice ai videomaker, con una multa salatissima di 15mila euro. 

Interrogati dai carabinieri, la donna e i due uomini hanno dichiarato di trovarsi lì per un film porno. Peccato che le immagini venissero girate in pieno giorno e in mezzo alla strada, incuranti dei passanti, dei minori e soprattutto dei residenti allibiti. Senza considerare poi che la ventottenne avrebbe persino urinato su un crocifisso, minando di fatto la sensibilità dei credenti.

I carabinieri li hanno multati, ai sensi dell’articolo 527 del Codice penale che prevede una sanzione amministrativa compresa tra i 5mila e i 30mila euro e che colpisce coloro che compiono atti osceni “in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico”.