[AGGIORNAMENTO ore 16:30] È stata ritrovata la vettura utilizzata dall’aggressore, una VW Caddy bianca, per quanto il criminale sia ancora in fuga. Dalla Css fanno sapere che le due persone ferite gravemente e ricoverate in ospedale, dove hanno subito alcuni interventi chirurgici, sono collaboratori. Gli altri tre feriti potrebbero essere clienti della cassa malattia, ma non sono chiari i motivi che hanno spinto l’uomo all’insano gesto.

Paura in Svizzera, e più precisamente a Schaffhausen, dove un uomo armato di motosega ha fatto irruzione in una sede della cassa malattia Css assalendo avventori e passanti. Nonostante l’arrivo della polizia l’aggressore è riuscito a scappare a bordo di una Volkswagen.

L’intero centro storico della cittadina è stato isolato, ed è attualmente in corso una caccia all’uomo che vede la partecipazione anche di due elicotteri che sorvolano la città. Escluso in ogni caso qualunque legame con il terrorismo, ha affermato un addetto stampa della polizia elvetica.

Stando a differenti testimonianze di testimoni oculari l’aggressione avrebbe preso il via alle 10.40 all’interno di un ufficio delle assicurazioni Css, ma non sono ancora chiari le motivazioni del criminale, né la dinamica precisa dell’incidente.

L’uomo però è già stato identificato – per quanto la polizia non abbia voluto rivelarne il nome – e il suo aspetto sarebbe quello di un uomo alto 1,90 m e dall’aspetto trasandato. Più sopra è possibile vedere alcune fotografie che ritraggono il sospettato, diffuse a scopo preventivo.

In tutto sono cinque le persone rimaste ferite, due delle quali in modo piuttosto grave. Le autorità hanno invitato la popolazione della cittadina della Svizzera settentrionale a non recarsi sulla scena del crimine per evitare confusione e per evitare che possano ripetersi simili scene.