Finalmente i cani, durante i viaggi in aereo, potranno rimanere accanto ai loro padroni in cabina evitandosi la stiva. La svolta arriva dalla compagnia americana “Delta” che ha deciso di applicare questo nuovo regolamento già dal mese di marzo per evitare che gli animali muoiano o vengano dispersi.

Nel pieno rispetto dei diritti degli animali, la compagnia nello specifico riserva due trattamenti diversi a seconda delle taglie dei cani: gli animali di piccola taglia potranno viaggiare in cabina con i loro padroni secondo il regolamento del “Carry on pet“, mentre per quelli di taglia grossa è previsto il trasporto con “Delta Cargo” seguendo la modalità “Ship your pet with Delta Cargo“. In particolare quest’ultima misura consente di spedire i cani più grandi come se fossero merci, ovviamente nel pieno rispetto degli standard del trasporto degli animali. A spiegarlo è stato Bill Lentsch, senior vice president – airport customer service and cargo operations della compagnia:

“Molti di noi in Delta sono amanti degli animali, sappiamo che sono importanti membri delle famiglie. Questo cambiamento assicurerà un servizio di alta qualità e affidabile per gli animali domestici quando i loro proprietari sceglieranno di spedirli con Delta Cargo”.

Insomma, una vera e propria rivoluzione nell’ambito del servizio aereo in quanto adesso, anche se quasi tutte le compagnie permettono il trasporto degli animali, non si è mai pensato ad una regolamentazione precisa della questione. Ad oggi, infatti, ogni compagnia di navigazione stabilisce la tipologia e le dimensioni del trasportino da inserire nella stiva pressurizzata, spesso creando incidenti tra i passeggeri poco informati, mentre con un sistema simile al “Delta Cargo” potrebbero essere evitate problematiche del genere, garantendo agli animali un trasporto sicuro, comodo e a norma di legge.