Molti cittadini italiani, per vedere la televisione, hanno dovuto adattare i loro apparecchi alla nuova tecnologia digitale terrestre, oppure hanno dovuto acquistare da zero un tv con decoder integrato.

Lo switch off, il passaggio alla nuova tecnologia, ha interessato in prima battuta Sardegna, Valle d’Aosta, Lazio, Campania e Trentino.

Adesso quali sono le prossime regioni in calendario?

Quelle che dovranno necessariamente votarsi al digitale terrestre per continuare a guardare la TV?

Una forza interministeriale riunita ha Roma lo scorso giugno, ha definito l’agenda del digitale terrestre, avviando una cosiddetta fase operativa.

Entro la fine dell’anno lo switch off sarà operato in Liguria, Toscana, Umbria, in alcune province della Liguria e del Lazio e nelle Marche.

Nel dettaglio la Liguria passerà al digitale tra il 10 0ttobre e il 2 novembre, ma la provincia di La Spezia, così come quella di Viterbo avranno un po’ più di tempo.

Per loro il passaggio è previsto tra il 3 novembre e il 2 dicembre. Stessa scadenza per Toscana ed Umbria.

Il 2011 si concluderà con il passaggio al digitale delle Marche tra il 5 e il 21 dicembre.

Nel primo semestre del 2012 ci sarà lo switch off per le ultime regioni in lista: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Per quanto riguarda le attività relative a queste aree si attende dal Ministero un’agenda più definita entro la fine dell’estate.