Aggiornamento 9:46: Stando a quanto riportato su Twitter da una giornalista, il sequestratore sarebbe stato identificato dalla polizia anche se al momento non ne sono state rese note le generalità. Stando a quanto riportato dalla BBC la polizia australiana starebbe monitorando Twitter e Facebook per avere aggiornamenti dagli ostaggi che stanno aggiornando dall’interno della cioccolateria.

Un gruppo di massimo 30 persone è tenuto in ostaggio da un uomo in una cioccolateria Lindt di Sydney dalla 9:45 ora locale australiana. L’uomo ha esposto una bandiera dello Stato Islamico (IS) il che farebbe pensare ad un atto terroristico, ma la polizia è cauta sulle motivazioni. Stando alle ultime notizie 5 ostaggi sarebbero riusciti a scappare e a mettersi al sicuro.

Il capo della polizia Andrew Scipione ha affermato che il sequestro sarebbe opera di un solo uomo con cui le forze dell’ordine avrebbero già dialogato via telefono.

Il premier australiano Abbott ha dichiarato in merito al sequestro in corso in queste ore:

”Si tratta evidentemente di un avvenimento inquietante ma tutti gli australiani devono essere rassicurati sul fatto che le forze dell’ordine e della sicurezza sono ben addestrate e agiscono in maniera professionale”.

Continueremo ad aggiornare durante le prossime ore sullo svolgimento del sequestro.