È una storia a dir poco singolare quella che proviene dalla Cina, dove una donna ha deciso di punire il tradimento del marito nel più crudele dei modi. Accecata dal rancore, la trentenne non solo ha reciso i genitali del compagno, ma gli stessi sarebbero stati sottratti da un animale randagio. Succede a Shangqiu, nella provincia di Henan, fra lo stupore di medici e curiosi.

La donna avrebbe intercettato una comunicazione telefonica tra il marito e la sua amante: presa dalla rabbia e armata di forbici, con un colpo netto ha reciso il pene del giovane durante il sonno. Chiamati i soccorsi e sottoposto l’uomo a un intervento chirurgico, il peggio sembrava ormai passato, non fosse stato per la determinazione della trentenne. Intrufolatasi in ospedale sempre armata, ha provveduto a una seconda evirazione, per poi gettare il tutto da una finestra della struttura.

I medici e la polizia hanno appreso quanto fosse accaduto poco dopo, quando alcuni passanti hanno segnalato la presenza di un uomo nudo e sanguinante sulla strada adiacente al nosocomio, intento a schiaffeggiare la compagna. Separati i litiganti e arrestata la moglie giustiziera, del pene reciso non vi è stata più traccia: l’ipotesi più probabile è che sia stato sottratto da un animale randagio, forse uno dei gatti che popolano la zona. «Il ragazzo è in condizioni stabili ma è emotivamente provato», ha spiegato un portavoce dell’ospedale alla stampa.

Fonte: Metro

Immagine: Hotel, travel, relationships and sexual problems concept – wife caught man cheating with another woman via Shutterstock