Scena da film dell’orrore a Taiwan. Nella città di Taipei un uomo ha decapitato una bambina di appena tre anni è stata decapitata in pieno centro in maniera crudele e inspiegabile. La terribile esecuzione è avvenuta proprio davanti agli della madre, che non ha potuto far altro che osservare la terribile scena impotente e incredula.

Per il drammatico omicidio avvenuto a Taiwan della povera bimba gli organi di informazione locali informano che è stato arrestato un uomo di 33 anni, che avrebbe già avuto dei precedenti legali, legati a reati di droga. L’uomo avrebbe eseguito la decapitazione con una mannaia da cucina, mentre la piccola era in bicicletta.

Secondo quanto riportano i media di Taiwan, sembra inoltre che l’uomo che ha eseguito questa brutale esecuzione della bambina di 3 anni soffrisse di disturbi psichiatrici e fosse già stato in cura in un centro per malattie mentali.

Lo spaventoso omicidio è avvenuto nei pressi della metropolitana del quartiere centrale di Neihu, a Taipei, la capitale di Taiwan. La madre della bambina decapitata ha dichiarato sconcertata alla tv locale ETB: “Non potevo immaginare che mia figlia fosse in pericolo”, spiegando che all’inizio sembrava che il 33enne avesse intenzione di aiutare la bimba, visto che la sua bici si era bloccata. Il presidente di Taiwan Ma Ying-jeou ha condannato duramente questo sconvolgente episodio, richiedendo al governo di adottare misure immediate.