Si chiama ‘Talenti in corto’ ed è il concorso organizzato da Gratta e Vinci e Premio Solinas cui obiettivo è dare spazio a giovani sceneggiatori e registi che faticano ad entrare nel poco aperto mondo del cinema.

Come ogni anno, questa è la terza edizione, il film in concorso si sono basati su un filo conduttore, “quest’anno abbiamo scelto come tema l’opportunità perché è l’essenza del nostro concorso ed è anche nel dna del Gratta e Vinci” spiega Giancarlo Perrotta, Direttore Marketing di Lotterie Nazionali in occasione della presentazione dell’edizione di quest’anno.

Ai vincitori è stata data l’opportunità di essere trasmessi su 175 schermi in 138 sale di tutta Italia, questo è stato possibile anche grazie alla partecipazione e collaborazione delle associazioni degli esercenti Anem e Anec.

A vincere sono stati ‘Il ritorno di Haircut’ di Nicolò Lombardi, ‘Un vero portiere’ di Lisa Riccardi e ‘Zinì e Amì’ di Pierluca Di Pasquale.

In merito ai corti, Annamaria Granatello Direttrice Artistica del Premio Solinas, afferma che “ci siamo dati una serie di sfide tra cui quella della durata di cinque minuti per ciascun corto”.

Per fortuna esistono ancora iniziative simili che permettono ai giovani di poter esprimere la loro creatività e vena artistica che altrimenti rimarrebbe nascosta.