Mercoledì mattina di passione per tutti gli automobilisti che devono servirsi dei tratti Orte – Attigliano verso nord e Orvieto – Orte verso sud della tangenziale A1 Milano – Napoli.

I tratti menzionati verranno infatti chiusi per alcune operazioni di disinnesco di un ordigno risalente alla Seconda Guerra Mondiale che è stato rinvenuto poco lontano dal nucleo abitativo di Orte. Le operazioni degli artificieri provocheranno l’inagibilità dei tronconi stradali dalle 9.30 alle 12.

Chiuse anche le aree di servizio di Tevere Ovest e Giove Ovest, site all’interno del tratto interessato dal disinnesco. Autostrade per l’Italia suggerisce alcune alternative per i viaggiatori: per le tratte a lunga percorrenza il consiglio è quello di usare la Valdichiana-Orte lungo il raccordo Bettolle-Siena, quindi imboccare la E45 per poi reimmettersi nella A1 a Orte.

Per quanto riguarda il traffico locale dopo l’uscita obbligata a Orvieto si consiglia di seguire la strada per Baschi-Todi, prendere la E45 verso Terni-Orte e quindi tornare sulla A1 proprio a Orte.

Colpiti dalle disposizioni della Prefettura di Viterbo anche i viaggiatori in treno: la circolazione ferroviaria della linea Firenze – Roma sarà infatti interrotta nelle tappe tra Orte e Attigliano, mentre la linea Direttissima non subirà alcuna modifica.

Dalle 10 alle 12: questo l’orario entro il quale alcuni convogli ferroviari subiranno inevitabili ritardi. Si stima che l’Intercity Roma – Trieste possa avere 40 minuti di ritardo, mentre i due Regionali veloci (Firenze – Roma Termini e Roma Tiburtina – Firenze) potrebbero subire un’attesa di un quarto d’ora.

In ogni caso, anche per quanto riguarda la chiusura delle tratte menzionate della tangenziale A1 Milano – Napoli, la riapertura delle vie e la normale circolazione dei treni sarà subordinata al completamento delle operazioni degli artificieri.