Ha scongiurato l’estinzione della sua specie, grazie alla sua instancabile passione per il sesso. È questa la storia di Diego, una tartaruga gigante delle isole Galapagos, capace in 50 anni di ripopolare le sorti dei suoi simili, salvandoli dall’oblio. E ora, proprio grazie alle sue abilità da provetto amatore, questo esemplare maschio di testuggine è diventato l’idolo dei social network.

La storia di Diego comincia oltre 50 anni fa, quando è stato trasferito dall’omonimo zoo di San Diego alle isole Galapagos, con la speranza potesse riprodursi per ripopolarne la specie. E la tartaruga deve aver preso il compito alla lettera poiché, in questi cinque decenni, si è accoppiata instancabilmente con un gran numero di femmine, tanto che oggi si sospetta sia padre di più di 800 esemplari, una cifra che sale a 2.000 se si considerano anche i discendenti indiretti.

Da una recente indagine sulla sottospecie delle sottospecie Chelonoidis hoodensis, quella a cui Diego appartiene, è emerso come oltre il 40% degli esemplari in vita presenti un codice genetico direttamente collegato alla prolifica tartaruga. E, date le numerose nascite in questo mezzo secolo, l’intera specie è stata riclassificata, da rischio imminente d’estinzione a un meno preoccupante rischio critico.