Vi avevamo raccontato dei problemi che il Team Sanya aveva avuto durante la seconda tappa del “Volvo Ocean Race 2012” che da Città del Capo sarebbe dovuta arrivare ad Abu Dhabi.

L’imbarcazione si era dovuta rifugiare in Madagascar per riparare i danni subiti all’albero. Adesso il Team Sanya è ripartito da Fort Dauphin (isola di Madagascar), navigando a motore, ed è diretto verso una zona che è posizionata a circa 2 miglia ad est dell’isola.

L’imbarcazione sta raggiungendo il porto sicuro dell’oceano indiano dove è stata posizionata la base di carico e scarico che ha portato i cinque altri partecipanti come misura di sicurezza per contrastare la pirateria, che in queste acque rappresenta una vera minaccia.

Lo skipper Mike Sanderson è già ad Abu Dhabi, è quindi sostituito dal timoniere Richard Mason che commenta “Overall the boat is in great condition and the cyclone that we were watching has dissipated over Madagascar, although it remains a pretty big low that we will continue to watch with a keen eye”, ovvero “Soprattutto l’imbarcazione è in ottime conduzione e il ciclone che abbiamo avvistato, si è dissipato sopra il Madagascar, anche se rimane abbastanza grande, quindi continueremo a monitorarlo”.

Insomma tutto si prepara per la partenza della seconda parte della terza tappa alla quale però il Team Sanya non potrà partecipare.