Cosa ci riserverà il futuro nei prossimi 20 anni? Una domanda a cui è davvero difficile rispondere, ma su cui si impegneranno alcune tra le maggiori “menti” del nostro tempo al prossimo TEDx Roma, in programma sabato 8 aprile all’Auditorium Conciliazione.

L’evento, lanciato oggi in una conferenza stampa presso l’hotel NH Collection di piazza dei Cinquecento, ha l’ambizione di offrire uno sguardo trasversale al futuro abbracciando tematiche differenti: economia, tecnologie di frontiera, medicina, sostenibilità ambientale, intelligenza artificiale e tanto altro.

Gli speaker che si alterneranno sono 18 e sono tutte personalità influenti nei rispettivi ambiti di competenza. La giornata dell’8 aprile verrà suddivisa in tre sessioni che vengono descritte così dagli organizzatori:

PRIMA SESSIONE: CONFINI POROSI

Il passaggio dal nostro tempo a quello successivo, da un luogo a quello confinante, da un pensiero a quello del suo superamento non sempre avverrà attraverso gesti netti o scelte verticali; proprio nel confine di contaminazione, spesso potremmo trovare le soluzioni e le visioni che stiamo cercando.
E’ questa la frontiera, il confine poroso tra il presente e il futuro, il dentro e il fuori, che segna la vera origine della transizione.

SECONDA SESSIONE: MONDI FLUTTUANTI

Da oggi ai prossimi 20 anni vivremo l’era del cambiamento più veloce e radicale che la storia abbia mai visto.
In questa transizione, interi mondi a cui siamo abituati cominceranno a fluttuare perdendo le caratteristiche che in passato li avevano distinti.
Tecnologie di frontiera, nuovi modelli economici e nuovi rischi definiranno i paradigmi del futuro e le realtà inaspettate che impareremo a conoscere.

TERZA SESSIONE: L’UTOPIA DI UN “FUTURO POSITIVO”

Il tempo ci ha rivelato la sua dimensione ciclica nella storia passata in cui ogni nuovo inizio prelude il suo superamento.
Oggi viviamo il “Tempo Zeus”, fondato sul principio della libertà e autonomia umana.
Ma da domani, e alla luce delle asimmetrie sociali ed economiche in atto, quale sarà il nuovo “Tempo” del nostro futuro? Riusciremo a diventare più consapevoli e illuminati e a usare le libertà e il progresso fin qui ottenuti al fine del raggiungimento di obiettivi più alti?
Riusciremo a creare un modello forse utopistico, ma virtuoso, di società sostenibile? E se siamo davvero alle soglie di un nuovo inizio, potrà essere questo il preludio di un mutamento di prospettiva capace di costruire una nuova umanità razionale e di darle il giusto equilibrio tra libertà e responsabilità?

L’evento inizierà alle 9:30 di sabato 8 aprile e sarà seguibile in diretta collegandosi a www.tedxroma.com e a http://www.uninettunouniversity.net/en/tedxroma.aspx.