Mentre da giorni si parla dello stupro di Rimini – i cui responsabili devono ancora essere ben identificati -, la cittadina romagnola si è resa protagonista di un altro episodio di violenza sessuale, questa volta solo tentato per fortuna. Vittima una donna che sarebbe stata raggirata da un cittadino marocchino di 34 anni, nei pressi del lungomare di Marina Centro.

La donna, che era assieme al compagno, sarebbe stata salvata proprio grazie all’intervento di quest’ultimo, che ha chiamato il 112 e ha richiesto l’intervento dei carabinieri, spiegando esattamente il luogo in cui si trovavano.

La coppia di quarantenni originari di Parma avrebbe raccontato che l’uomo li avrebbe avvicinati all’uscita di un locale, che si sarebbe impossessato del telefono cellulare della donna e che le avrebbe quindi intimato di seguirla verso la spiaggia. Qui la donna avrebbe dovuto concedersi per ottenere indietro il telefono ma la chiamata ai carabinieri da parte del suo compagno avrebbe permesso alle forze dell’ordine di cogliere l’uomo sul fatto e di arrestarlo, impedendogli di commettere lo stupro.