Sono 250 le stalle crollate a Teramo, ovvero l’87% del totale. A causare questa situazione è stato il maltempo che ha colpito anche gli animali. Drastico il calo nella produzione di carne e latte con un danno inestimabile per gli allevatori. Diverse, dunque, le morti degli animali, deceduti o menomati sotto il crollo di tettoie e capannoni: su 282 stalle nella regione, ben 250 sarebbero quelle danneggiate. Una situazione allarmante che ha già registrato ripercussioni anche di natura economica.

Teramo, morti 150mila polli

Stando alle prime informazioni trapelate, sarebbero oltre 150mila i polli morti mentre è ancora da verificare il numero di suini uccisi a causa dei crolli continui delle stalle a Teramo. Tutto a causa del maltempo, di una bufera di neve che ha messo in ginocchio tutta la regione. Ad esempio, in un allevamento di Castel Castagna si segnalano 3mila maiali deceduti su un totale di oltre 11mila esemplari

Teramo, i numeri dell’emergenza

Numeri alla mano, i decessi di bovini sarebbero stati 151 mentre per gli ovi-caprini il numero sale a 1.157 decessi: questa la situazione così come è stata illustrata dai componenti del tavolo di coordinamento delle emergenze zootecniche e veterinarie insieme alla Protezione Civile, alla Forestale e ai servizi veterinari della regione Abruzzo chiamati a fronteggiare l’emergenza.