Con il termine malware si intende qualsiasi software venga creato per causare danni ad un computer, a un sistema informatico o ai dati degli utenti. Questo termine viene dalla fusione di due termini inglesi malicious – ovvero maligno – e software. Uno di questi codici maligni – uno dei sinonimi del termine inglese – sta colpendo in questi giorni i terminali Pos – per chi non lo conosce si tratta di questi sistemi informatici che vengono utilizzati dai negozianti per pagare la merce e/o i servizi che vogliamo acquistare con carta di credito o bancomat.

Il nome di questo pericoloso malware è “MalumPos” e secondo Trend Micro, e sta attaccando i dati collezionati dai terminali Pos che funzionano grazie alla piattaforma Oracle Micros – un software che è stato installato su più di 330.000 sistemi in tutto il mondo – in particolare utilizzano questo software imprese del settore alberghiero, della ristorazione e della vendita al dettaglio.

Secondo gli esperti di Trend Micro, i cracker che utilizzano questo malware si impossessano dei dati contenuti nelle carte di credito quando questi vengono trasferti ai computer collegati ai terminali Pos. E i dati così ottenuti possono essere sfruttati per arrivare alla clonazione di carte di credito che vengono poi utilizzate per effettuare operazione fraudolente.

MalumPoS ha colpito finora soprattutto negli Stati Uniti e le carte di credito più utilizzate – ovvero Visa, MasterCard ed American Express -, ma ha la caratteristica particolare di poter essere configurato per attaccare anche altri software e quindi poter compromettere anche altri terminali Pos.