Continua a tremare la terra nella penisola italiana anche nell’anti-vigilia di Natale (LEGGI QUI LE PREVISIONI METEO PER IL GIORNO DI NATALE). Durante la notte sono state registrate due distinte scosse di terremoto: a Messina il sisma più potente con una scossa di magnitudo 4 che è stata avvertita intorno alle 5:20 di lunedì 23 dicembre davanti alle coste siciliane e calabresi. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’epicentro è in prossimità dello Stretto di Messina e dei comuni reggini di Campo Calabro e Villa San Giovanni.

Leggermente inferiore l’intensità del terremoto registrato nel Bresciano: in Lombardia una scossa di magnitudo 3.2 è stata avvertita alle 4:17 con epicentro tra i comuni di Longhena, Mairano, Ospitaletto, Passirano, Rovato e Trenzano. In entrambe le zone non si registrano al momento segnalazioni di danni a persone e/o cose. Domenica 22 dicembre diverse scosse si sono registrate anche tra Umbria e Marche ma, fortunamente, non sarebbe stato registrato nessun danno (LA TERRA AVEVA TREMATO ANCHE NEI GIORNI SCORSI).

LINK UTILI

Terremoto Pavia: scosse ad Alessandria, l’Appennino trema ancora

Terremoto a Genova: arriva “prima” la notizia su Twitter, poi la scossa

Terremoto in Toscana: colpite Viareggio, Livorno e Pisa