Sta bene Ulisse, il cane estratto vivo dalle macerie di Norcia il 31 ottobre – grazie all’intervento tempestivo dei vigili del fuoco – e subito consegnato al punto veterinario avanzato Enpa di Norcia che l’ha preso in cura. Il cane, poi, è stato trasferito presso la clinica veterinaria Centro Italia di Rieti con l’ambulanza della Protezione Animali. Adesso Ulisse – questo il suo nome – sta bene e non ha riportato né ferite né fratture. I suoi valori sono normali anche se sembra essere spaventato essendo stato travolto dalle macerie, come riferisce l’Enpa.

Terremoto, salvato anche un gattino da giorni senza cibo

Intanto al punto veterinario avanzato Enpa di Norcia sono stati curati 69 animali da compagnia tra cani e gatti: sono stati distribuiti anche petfood, antiparassitari e farmaci arrivando ad assistere oltre 300 tra cani, gatti, tartarughe e animali da cortile. La Protezione Civile, invece, ha messo a disposizione un’area di Norcia dedicata interamente all’assistenza degli animali.

Buone notizie anche sul fronte ricongiungimenti: in totale sono stati 31 gli animali riconsegnati alle famiglie dopo essere scappati durante le scosse o perché rimasti pericolosamente bloccati in immobili a pericolo di crollo. I volontari dell’Enpa hanno anche forzato una autorimessa a Norcia per salvare un gatto che, da due giorni, stava al buio senza acqua né cibo.