Dayko, labrador di 5 anni diventato simbolo del terremoto che ha colpito l’Ecuador una settimana fa, è morto infarto a Pedernales, una delle zone più colpite dal sisma. L’animale, che nel corso della sua vita ha salvato almeno una decina di vite umane come sottolineano i media di Quito, ha perso la vita a causa di una grave disidratazione provocata dal caldo e la sua morte va a sommarsi a quelle già conteggiate nel drammatico bilancio del sisma che ha colpito il Paese sudamericano: 600 morti e più di 7mila feriti.

I pompieri hanno voluto ricordare Dayko su Facebook, ringraziandolo per il suo “eroico impegno” che ha permesso di tenere alto il nome della loro squadra, la “K9″. Si legge infatti, ”Era un cane che aveva ricevuto premi nazionali e internazionali, che ha sempre adempiuto ai propri compiti, sempre pronto nei posti dove lo portavamo. Era stato addestrato bene”.