UPDATE ore 17.20:  Secondo l’Irna è salito a 20 morti il bilancio, ancora provvisorio, delle vittime; i feriti, invece, al momento sarebbero circa 650. Tra le città gravemente colpite ci sarebbero anche Khormouj, Dayer a Kangan, situate sempre nella provincia di Bushehr.

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.3 ha colpito il sud dell’Iran provocando ingenti danni al territorio ed alla popolazione in loco. Il sisma ha avuto come epicentro la cittadina di Kaki ed è stata seguita da altre cinque scosse di assestamento, due delle quali di magnitudo 4.8 e 5.3.

La tv di stato iraniana ha annunciato che per ora le vittime accertate sono tre e ha confermato l’immediato arrivo di quattro squadre per le prime operazioni di soccorso.

L’agenzia ufficiale Irna, invece, citando l’alto funzionario Mahmud Jafari, “direttore esecutivo” impegnato sul progetto della centrale nucleare di Bushehr, situata a più di 150 km dall’epicentro, ha confermato che non vi sono stati danni alla struttura.