Aggiornamento 23:30 – Almeno sette persone sarebbe sepolte sotto le macerie di un edificio crollato. Tra di loro tre bambini, che sarebbero comunque vivi. I soccorritori stanno lavorando per salvarli.

Aggiornamento 23:05 – Purtroppo si apprende che una donna è morta dopo essere stata colpita da calcinacci che sono caduti dalla chiesa di Santa Maria del Suffragio, provocati dalla scossa di terremoto che ha colpito Ischia.

L’isola di Ischia è stata colpita da una scossa di terremoto di magnitudo 3.6, attorno alle ore 20:57 di stasera. Secondo il racconto di alcuni testimoni, gli abitanti e i turisti presenti ad Ischia avrebbero improvvisamente avvertito un boato e poi subito un blackout. Da quanto si apprende dalle prime notizie vi sarebbero stati molti danni nel comune di Casamicciola, dove in piazza Maio sarebbe crollata anche una palazzina abitata.

Si è anche appreso dell’evacuazione dell’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno (a causa di numerose crepe), della distruzione della chiesa del Purgatorio e al momento si sarebbero registrati già i primi dispersi e feriti.

La scossa avvertita dalla popolazione di Ischia si sarebbe verificata a circa dieci chilometri di profondità e sarebbe stata avvertita anche in altre zone dell’isola. I Comuni più vicini alla zone dell’epicentro sono Lacco Ameno, Forio, Serrara Fontana, Barano d’Ischia e Casamicciola Terme.

Su Twitter è stato subito attivato l’hashtag #Ischia che può essere seguito per ottenere tutti gli aggiornamenti sulla situazione.