L’Italia centro-settentrionale continua a tremare. Dopo le scosse che hanno messo in allarme l’Umbria, una lunga sequenza che si è fatta sentire tra sabato e domenica, oggi tocca al Montefeltro, storica regione a cavallo fra le Marche, l’Emilia Romagna, la Toscana e la Repubblica di San Marino. Gli strumenti dell’istituto di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato un sisma di magnitudo 3,6 alle 5.51 di questa notte.

Secondo quanto riferisce la Protezione Civile. la scossa è stata avvertita tra i comuni di Sarsina, Mercato Saraceno, Sant’Agata Feltria, nelle province romagnole di Forlì-Cesena e Rimini ma non avrebbe provocato danni a persone o a cose. L’attenzione resta alta comunque sulla regione, dopo le violente scosse di terremoto che hanno colpito, quasi un anno fa, i comuni dell’Emilia e a quattro anni di distanza dal violento sisma che ha distrutto l’Aquila, che nei giorni scorsi ha ricordato le sue 309 vittime (foto by Infophoto).