AGGIORNAMENTO ORE 14 - Crollato il campanile della chiesa del ’600 di Santa Maria di Varano a Muccia; 20 nuovi sfollati a Pieve Torina.

Alle 5.11 è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 4.7 con epicentro a 2 km da Muccia, in provincia di Macerata, e con ipocentro a 9 km di profondità. A riportarlo è l’Ingv. La scossa è stata sentita anche nell’Umbria e nel Lazio; al momento non si registrano danni a cose o persone. A Pieve Torina, per gli accertamenti del caso, il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole. Trenitalia, invece, ha sospeso a scopo precauzionale la circolazione lungo la linea interna Civitanova Marche-Macerata: dopo aver effettuato alcuni controlli sulla strada ferrata, la circolazione riprenderà regolarmente. Forse già in mattinata.

Il sindaco di Muccia, Mario Baroni, ha parlato di “grande paura e insicurezza tra le persone”:

Stiamo controllando sia le casette che le case rimaste agibili. È uno stillicidio contino, che ci sta snervando e che non si ferma: le scosse si ripetono da svariati giorni, anche con un’escalation nell’intensità.

Queste, invece, le parole del sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui:

Danni? Qui tutto il centro è ancora zona rossa, ora stiamo facendo verifiche fuori, poi faremo accertamenti anche lì.

Bloccati gli accessi alla zona rossa “tranne quelli delle ditte specializzate che stanno lavorando”. Per il presidente dell’Ingv il terremoto è ancora legato al sisma del 2016.